fbpx

La reception e la sala d’attesa: il biglietto da visita di ogni azienda

Idee e soluzioni per creare un ingresso d’impatto per il tuo ufficio

Che sia singolo o una multiproprietà, un ufficio richiede una serie di altri spazi privati e comuni, quali locali tecnici, depositi e altri servizi. Come prima cosa però, in un edificio per uffici è sicuramente la progettazione dell’ingresso a farne da padrona, che potrà servire ad accogliere eventuali ospiti; la reception e la hall, separate lì dove gli spazi lo consentono, oppure uno spazio unico nato dall’unione delle due, accoglieranno i fruitori.

La progettazione e la distribuzione dello spazio d’ingresso devono essere dettate sia da aspetti funzionali che estetici; questi ultimi sono molto importanti poiché oltre a rendere lo spazio piacevole, rappresentano il vero e proprio biglietto da visita per l’azienda/e che si trovano nell’edificio, dunque è inutile negarlo, la prima impressione è sempre la più importante.



Nella zona reception, l’elemento di arredo principale è sicuramente il bancone che svolge svariate funzioni: centralino telefonico, controllo attraverso la trasmissione di video ad impianto a circuito chiuso con i computer, la conservazione di pacchi, in arrivo e partenza, o di altri materiali di giacenza. La posizione del bancone è altrettanto importante perché dovrà essere immediatamente visibile dai fruitori e dovrà permettere al personale di portineria di avere sotto controllo gli ingressi dell’edificio. Il primo impatto è però visivo e quindi la ricerca di un’estetica particolare e accattivante, identificativa dell’azienda, risulta necessaria.



Dietro il bancone, il personale è seduto e chi si avvicina è in piedi, dunque l’altezza del desk deve essere adeguato; deve infatti consentire il contatto visivo diretto proteggendo però la postazione di lavoro dal pubblico che entra. Questa necessità impone dei limiti funzionali ma dando spazio all’estro creativo dell’architetto, che cercherà un giusto compromesso tra funzionalità ed estetica del bancone in oggetto. Spazio dunque alla creatività, dove si può giocare sia con forme rigide sia sinuose, dove il controsoffitto può entrare a far parte della reception diventando l’elemento in cui poter inserire le luci, dove il rivestimento ed il colore del bancone diventano subito elementi identificativi del brand aziendale. Si gioca così con il legno per donare un ambiente più informale e naturale, con i materiali plastici e metallici per un ambiente ricercato fino ad arrivare ai marmi, pietre e grès per un’eleganza intramontabile; creare delle vere e proprie calde composizioni.



La zona reception comunemente è accompagnata da una hall di attesa, dedicata soprattutto ai visitatori esterni che aspettano di essere accolti in qualche ufficio; la sua posizione può essere variabile, anche se è preferibile collocarla vicino alla reception. Quest’ambiente sarà raccolto e fornito di sedute comode e da una buona illuminazione. Essenziale è che forma e posizione di quest’ambiente non vadano ad intralciare il passaggio delle persone verso le scale o gli sbarchi ascensori; inoltre lo spazio può essere arricchito di elementi decorativi che lo rendono più confortevole. La sala d’attesa può avere una continuità estetica (materiali e colori) con la reception oppure può discostarsi da essa utilizzando solo alcuni elementi che la richiamino e ne permettano la continuità percettiva/visiva da parte del fruitore.



Oltre agli elementi sopra citati, anche le porte contribuiscono a rendere un ambiente più o meno “aperto” e accogliente; quelle in vetro solo la soluzione più adatta poiché permettono la permeabilità della luce rendendo lo spazio più ospitale e permettendo anche un maggiore controllo.



Seguici sui social

facebook1-fad-studio-architettura-roma
instagram1-fad-studio-architettura-roma
linkedin1-fad-studio-architettura-roma
pinterest1-fad-studio-architettura-roma
error: © FAD Fucine Architettura Design