fbpx

Il nastro rosso

Location: Roma
Area: 55 mq
Cliente: Società di gestione immobiliare
Project time: 2018

Nel centro di Roma, un nastro rosso si fa strada all’interno di un edificio dall’alto valore architettonico, impreziosendone e caratterizzandone corridoi e la Hall d’accoglienza. Un nastro che sulle pareti diventa forma, colore e direzionalità: definisce lo spazio e indirizza l’utente negli ambienti. La luce diventa un elemento importante per valorizzare i materiali di rivestimento e per donare allo spazio la giusta profondità visiva.

L’immobile è situato in pieno centro storico di Roma, a due passi da Piazza Barberini e da Via Veneto. Il restyling ha riguardato la galleria d’accesso e la reception situate al pian terreno di un edificio ad uso uffici. Il contesto storico in cui è ricaduto l’intervento ha imposto una sensibilità verso la realizzazione utilizzando materiali e finiture che dialogassero con il contesto e fossero approvate dalla Soprintendenza.

La galleria e la reception sono state collegate visivamente tra loro tramite una controparete in lastra di cemento rinforzato dell’azienda Knauf modello “Aquapanel”, tinta successivamente di rosso che fungesse da nastro in cui posizionare l’interior signage dell’azienda Caimi Brevetti modello “Koala parete”.


Il collegamento lo si evidenzia anche tramite l’utilizzo di materiali simili per la pavimentazione: una bordatura laterale composta da travertino levigato e una più ampia in travertino bocciardato. Molto importante è stato l’utilizzo dell’illuminazione lungo l’ingresso principale tramite un vero e proprio progetto di Lighting Design che ha visto l’installazione di strip led “Infinito” di Davide Groppi. Gli strip led di dimensioni differenti sono stati posizionati in modo tale da accentuare il disegno e la trama della pavimentazione.

L’intervento che ha riguardato la reception ha visto la progettazione del desk d'accettazione strutturato in maniera tale da dialogare sia con il nuovo rivestimento del corpo ascensori che con la pavimentazione. Il desk frontalmente è stato realizzato in legno “Zebrano” con finitura traslucida, mentre il ripiano su cui alloggiare i Computer è stato realizzato in legno laccato con finitura da “Ral”. Anche per la reception si è posta la massima attenzione all’illuminazione disponendo dei corpi illuminati integrati nel controsoffitto per dare calore e definizione dello spazio.

Nella reception abbiamo inserito sul controsoffitto delle bocchette di aerazione per l’impianto di climatizzazione dell’azienda Schako, dalle forme contemporanee e semplici.

Per rendere più pulito e lineare l’intero ambiente, la porta d’accesso al locale di servizio è stata sostituita con una porta filo muro in modo tale da essere rifinita con la medesima pittura a smalto delle pareti.

Parlaci della tua
idea

Seguici sui social

facebook1-fad-studio-architettura-roma
instagram1-fad-studio-architettura-roma
linkedin1-fad-studio-architettura-roma
pinterest1-fad-studio-architettura-roma