fbpx

Progettare un bagno funzionale ed accogliente

Consigli e soluzioni per l’ambiente “relax” della casa

La stanza da bagno non è più vista solo come il luogo in cui dedicarsi all’igiene intima ma è anche il luogo in cui rigenerarsi e rilassarsi. Proprio per questi motivi deve essere arredato in modo tale da poter svolgere al meglio le sue funzioni andando a creare un ambiente esteticamente appagante.

Arredare il bagno non è un’operazione semplice e due degli obiettivi principali che ci si pone sin da subito sono: quello di organizzarlo con lo scopo di ottimizzare lo spazio e quello di renderlo accessibile nel miglior modo a tutti, soprattutto se in casa ci sono anziani, bambini o diversamente abili. A tale scopo, la scelta principale ricade sui sanitari, le cui dimensioni e proporzioni vincolano lo spazio a disposizione ed è proprio da questi che conviene iniziare la progettazione.



L’arredamento del bagno deve sicuramente rappresentare il gusto di chi ci abita ed è quindi importante scegliere uno stile definito per poterlo progettare e realizzare al meglio: dal contemporaneo al classico, dallo scandinavo al mediterraneo.


Le soluzioni più ricercate ad oggi sono quelle moderne che prevedono quasi sempre mobili e sanitari sospesi, cosa che permette una maggiore pulizia del pavimento. Per quanto riguarda la disposizione dei sanitari, soprattutto in un’ottica funzionale, si predilige il vaso e il bidet vicini e preferibilmente affiancati, mentre per il lavabo bisogna rispettare delle dimensioni che ne permettano un comodo utilizzo e che vada ad impreziosire l’intero ambiente. I rivestimenti e soprattutto i ripiani in pietra naturale donano un fascino unico all’ambiente in cui andare a collocare i lavabi che possono essere ad incasso, a sbalzo, a colonna e anche da appoggio, quest’ultimo più originale e di tendenza.



Molto importante è anche la scelta dei termoarredi che, a differenza dei classici termosifoni, hanno il vantaggio di occupare meno spazio; inoltre, la sua struttura è pensata anche per asciugare teli, asciugamani e salviette.

Elementi che vanno a caratterizzare il bagno sono sicuramente la vasca oppure il box doccia che, occupando una buona porzione di spazio, diventano inevitabilmente visibili; conviene sempre usarli con pareti trasparenti così da poter permettere una grande permeabilità della luce, soprattutto quando lo spazio è di modeste dimensioni.



Per quanto riguarda il pavimento, la sua più grande peculiarità deve essere quella di resistere all’umidità, ed anche se quasi sempre si prediligono resine e grès, oggi si può anche osare con il legno, l’importante è che sia resistente. Nel caso si scelga una finitura in legno, la soluzione più indicata in questi casi è il teak, anche se bisogna tener conto dei suoi costi elevati.

Tra gli elementi più caratterizzanti del bagno che conferiscono eleganza, design o modernità ci sono i rivestimenti a parete che spaziano dal grès alla ceramica con una moltitudine di finiture e cromie e che donano un carattere unico all’ambiente. Oggi si ricorre spesso anche all’uso di carta da parati adatta ad ambienti umidi che con le sue infinite fantasie permette di creare uno spazio originale catturando piacevolmente anche un ospite.

Come ultima fase, ma non perché siano meno importanti, avviene la scelta degli accessori, ovvero tutti quegli elementi che rendono il bagno funzionale: dai cestini al cesto della biancheria, dal portasciugamani ai piccoli contenitori.


Che sia quindi un piccolo o un grande spazio, il bagno è diventato un must dell’interior di una casa ed è sempre più il luogo in cui ritagliarsi preziosi attimi di piacere.


Seguici sui social

facebook1-fad-studio-architettura-roma
instagram1-fad-studio-architettura-roma
linkedin1-fad-studio-architettura-roma
pinterest1-fad-studio-architettura-roma
error: © FAD Fucine Architettura Design