Arredare casa al mare | FAD Fucine Architettura Design

Arredare la casa al mare: tra stile e design

I colori, gli accessori e i mobili, tra contemporaneo e vintage

Per molte persone il sogno segreto è quello di possedere una casa al mare dove passare le vacanze e rilassarsi nel weekend lasciandosi alle spalle lo smog e il caldo cittadino, oppure da trasformare in un bene d’investimento per il futuro. Per chi vuole acquistare una casa al mare o per chi già la possiede, vogliamo fornire alcuni consigli utili per renderla il più ospitale possibile nell’ottica di affittarla o viverla in prima persona.

La scelta dei colori, dei rivestimenti e del mobilio sarà dettata dallo spazio che si avrà a disposizione, anche perché di solito le case al mare hanno una metratura ridotta rispetto a quelle cittadine. In ogni caso nessun dettaglio dovrà essere lasciato al caso, ma sarà necessario soffermarsi sullo stile d’arredo da scegliere, evitando di realizzare la solita casa “deposito” ammobiliata con pezzi di scarto delle prime case, dall’aria un po’ “cheap”.

Entrano in gioco tantissimi fattori per la scelta dello stile interior: dall’ubicazione della casa al suo carattere costruttivo iniziale, dal gusto personale fino all’affinità tra lo stile d’arredo e le attività principali che saranno svolte. Sarà anche scontato ma colori marittimi e connotati tipici del luogo sono in generale il must per una casa al mare, soprattutto se poi si vivrà solo durante i periodi di vacanza o sarà usata come b&b.



Se la casa diverrà l’abitazione principale, le cose però possono cambiare, perché a lungo andare uno stile marittimo potrebbe risultare ridondante e stucchevole. In questo caso quindi possiamo far dialogare lo stile marittimo con un arredamento più contemporaneo e personalizzato.

Nel caso di una casa vissuta durante le vacanze o con l’obiettivo di affittarla, è preferibile scegliere uno stile d’arredo “naturale” con arredi e complementi realizzati in materiali atossici e durevoli in presenza di salinità nell’aria. La scelta dei mobili e degli accessori dovrà ricadere su quelli facili da pulire, soprattutto se si ha una terrazza in cui la salsedine può danneggiarne la qualità del prodotto.

In entrambi i casi, una fase molto importante è la scelta del colore. Se si opta per il tema marino, si sceglieranno sicuramente colori chiari come l’azzurro, il bianco e semplicemente colori che rispecchiano il luogo in cui ci si trova. Accostato a questi colori, il mobilio può entrare in contrasto sempre con tonalità chiare ma non lucide, per ricreare quell’effetto naturale e vissuto. Anche il blu e verde possono contribuire a creare contrasti e a entrare a contatto con l’atmosfera esterna.

Vediamo però i vari stili “marittimi” in dettaglio:

  • Casa moderna
  • Casa in stile mediterraneo
  • Casa shabby chic
  • Casa minimal



CASA MODERNA

In caso in cui la casa al mare diventa la residenza per tutto l’anno, lo stile che vi suggeriamo di utilizzare è quello moderno perché, come detto in precedenza, quello marittimo potrebbe a lungo stancare e diventare monotono.

Si prediligono in questo stile arredi dalle forme geometriche, semplici ed essenziali, mobili salva-spazio, per case di dimensioni modeste, come ad esempio letti contenitore per poter assolvere a più funzioni e materiali resistenti. A contrastare questo minimalismo è sempre bene inserire accessori dal grande effetto scenico, ma comunque di forma semplice, per una maggiore pulizia e facile cura.

In una casa dallo stile moderno non è esclusa la possibilità di inserire richiami al mare che inseriti puntualmente possono conferire alla casa un fresco ed elegante richiamo al luogo in cui l’immobile si colloca.

Un tratto essenziale di questo stile è che con la sua neutralità, con l’aiuto di piccoli elementi accessori può essere declinato verso vari stili non risultando mai fuori moda.



CASA IN STILE MEDITERRANEO

Siamo pur sempre nel Bel Paese e quindi il contesto mediterraneo è senza dubbio il fattore che più influenza il secondo stile che affronteremo, adatto e molto richiesto per le abitazioni marittime.

In questo stile si gioca molto con i tessuti naturali, come il cotone o il lino, che donano un’atmosfera di benessere e relax nella casa. Per arredi e rivestimenti si predilige l’utilizzo di colori chiari, per aumentare la luminosità interna degli spazi abitati, e l’utilizzo del legno naturale. Molto spesso gli ambienti sono poi arricchiti da mobili vintage, ritinteggiati e resi più contemporanei, accostati a vari accessori, essenziali per questo stile. Ricorrenti sono quadri e stampe marittime, conchiglie e oggetti vari realizzati con esse, lampade in tessuto e carta di riso; elementi che nell’insieme creano armonia e pace. La leggerezza e serenità di questo stile non può che ammaliare qualunque committente.



CASA IN STILE SHABBY

Forse ad oggi lo stile shabby è quello maggiormente richiesto; dai caratteri simili a quello mediterraneo, se ne differenzia per l’atmosfera finale che risulta più elegante e vicina allo stile classico delle case provenzali.

In questo caso gli arredi e gli accessori sono di solito realizzati in legno grezzo, ma con un tocco di finezza che non guasta mai! I colori maggiormente utilizzati sono sicuramente quelli chiari, ma oltre all’azzurro e al bianco, sono molto importanti il color cipria, il beige e il panna. Gli accessori quali le candele, stelle marine, merletti e conchiglie sono in contrasto con altri elementi etnici quali amache, oggetti realizzati in corda e mobili in bambù.



CASA IN STILE MINIMAL

Uno degli stili più amati anche negli appartamenti cittadini è il minimal, e come per lo stile moderno lo consigliamo a chi rende la propria casa al mare, l’abitazione dove risiedere tutto l’anno. La linearità e la geometria sono la regola dove mobili componibili e modulari creano armonia e funzionalità; la ricercatezza dell’arredo interno in questo caso è dettata dal semplice e perfetto bilanciamento tra colori e forme.

I corpi illuminanti in questo stile diventano dei veri e propri oggetti di design che possono mettere in luce o in ombra angoli di questa tela minimale. Non solo gli interni, ma anche gli esterni diventano spazi scenografici e di grande bellezza.




L'area esterna come punto di forza

Spesse volte una casa al mare presenta anche spazi esterni di medie dimensioni ed in questo caso è molto importante arredarli con cura per aver ancora più spazio a disposizione. Le aree esterne permettono una grande personalizzazione, organizzandole anche in base alle funzioni che maggiormente si vogliono svolgere. Se si ama invitare amici a cena si potrà creare uno spazio con un bel tavolo da pranzo e sedie pendant, se invece ci si vuole dedicare più al relax come leggere un libro, allora si potranno creare dei mini salottini circondati da una bellissima vegetazione resistente alla salsedine.

Quando si hanno a disposizione grandi metrature, allora ci si può sbizzarrire a creare una vera e propria “casa esterna” con divanetti, sdraie, angoli in cui cenare e dove allestire un barbecue, collocare tende da sole e ombrelloni per potersi riparare dal sole dopo l’abbronzatura.

Che sia quindi una casa al mare da affittare o per viverci tutto l’anno, gli accorgimenti sono molti e bisogna avere accortezza in ogni singola scelta. Noi della FAD siamo pronti a progettare la tua casa al mare e seguirti in ogni fase.


Seguici sui social

facebook1-fad-studio-architettura-roma
instagram1-fad-studio-architettura-roma
linkedin1-fad-studio-architettura-roma
pinterest1-fad-studio-architettura-roma
error: © FAD Fucine Architettura Design