fbpx

Giardino EURopeo

Location: Roma
Area: 1200 mq
Cliente: Società di gestione del Risparmio
Project time: In corso

L’attenzione per gli spazi esterni è un tema sempre più sentito non solo da soggetti pubblici ma anche da quelli privati. Un edificio sito nel quartiere EUR a Roma, presenta proprio questa caratteristica: un’area esterna prospiciente la facciata principale. Il nostro intervento ha previsto la valorizzazione del piano terra del fabbricato (trasformato in attività ristorativa) con la valorizzazione del giardino pensile a servizio della stessa.

L’immobile oggetto di intervento è situato a sud di Roma, nel quartiere EUR, la cui progettazione iniziò negli anni trenta e completata poi solo nei decenni successivi per via della seconda guerra mondiale. Attualmente il quartiere è caratterizzato dalla presenza di numerosi musei, come il Museo della Civiltà Romana, il Museo Nazionale dell’Alto Medioevo, da edifici di prestigio come il Palazzo della Civiltà Italiana e Palazzo dei Congressi dell’architetto A. Libera e da un importante tessuto residenziale e commerciale.

La progettazione si è focalizzata sulla valorizzazione del piano terra del fabbricato, vale a dire sul cambio di destinazione d’uso da mensa aziendale ad una vera e propria attività ristorativa aperta al pubblico ed in relazione a questa (si prevede) la valorizzazione del giardino pensile ad essa prospicente.


Per il ristorante così come per l’area verde si accede da due strade parallele ed in forte pendenza tra loro. Tale dislivello impedisce la complanarità del piano di calpestio del ristorante con l’area verde e di questa con i due punti di accesso da strada; per questo motivo è prevista la realizzazione di una rampa che rende accessibili gli spazi sopracitati alle persone con difficoltà motorie anche lievi.

Per il giardino pensile, ora accessibile, il progetto prevede la realizzazione di un piano di calpestio composto da geometrie curvilinee che si susseguono e si intersecano delineando camminamenti ed aree di sosta da allestire con arredi ed attrezzature amovibili destinati ai clienti dell’attività ristorativa.


La pietra naturale, utilizzata come finitura dell’intervento, sarà di tre differenti formati posati lungo altrettante inclinazioni di posa di modo tale da ottenere una maggiore caratterizzazione degli spazi ed accentuarne il dinamismo. Inoltre tali elementi lapidei tenderanno a diradarsi lungo i bordi della superficie pavimentata di modo tale da accogliere al suo interno inserti di prato verde.

Un altro aspetto del progetto riguarda il tema delle componenti vegetali concepite secondo una visione “architettonica”, che mira cioè alla “creazione di spazi”, che abbia una funzione “schermante” e di “controllo della privacy”. Data la limitata profondità dello strato di terreno che sovrasta il solaio di copertura del parcheggio interrato, si è optato per una piantumazione di sole specie erbacee ed arbustive, fermo restando la volontà di preservare gli alberi di magnolia già presenti.

Parlaci della tua
idea

Seguici sui social

facebook1-fad-studio-architettura-roma
instagram1-fad-studio-architettura-roma
linkedin1-fad-studio-architettura-roma
pinterest1-fad-studio-architettura-roma