Fil Rouge - FAD - Fucine Architettura Design

Fil Rouge

Location: Roma
Area: 700 mq
Cliente: Società di Gestione del Risparmio
Project time: 2021

Generalmente gli edifici per uffici sono caratterizzati da sobrietà e anonimato proprio perché al loro interno presentano diverse realtà; in questo edificio il nostro obiettivo è stato proprio quello di scardinare quest’idea.

Generalmente gli edifici per uffici sono caratterizzati da sobrietà e anonimato proprio perché al loro interno presentano diverse realtà; in questo edificio il nostro obiettivo è stato proprio quello di scardinare quest’idea. L’obiettivo che ci siamo posti sin da subito è stato quello di creare un edificio con una propria identità e che fosse caratterizzato da una connessione visiva non solo tra tutti gli edifici facenti parte del complesso ma anche tra tutti i piani degli stessi. Per fare ciò ci siamo avvalsi di un solo materiale, il lamierino forato, che distribuito lungo le facciate, le scale di emergenza ed altri elementi architettonici, e di un solo colore: il rosso. Il fil rouge presente sull’intero involucro ha permesso di creare un‘identità visiva, architettonica e progettuale compatta e suggestiva.


La scelta del colore rosso non è un caso; riprende non solo l’immagine visiva dell’azienda proprietaria dello stabile, ma dona un carattere forte e istituzionale intrinseco del colore stesso. Le facciate, caratterizzate da vetrate modulari, sono scandite in verticale ogni quattro moduli, da fasce in lamierino forato rosso che pongono l’accento sulla struttura architettonica dell’edificio, impreziosendolo e donandogli una leggera movimentazione percettiva. Contribuiscono a rendere il progetto unitario anche le scale di emergenza, totalmente rivestite lungo il loro perimetro da questo involucro rosso traforato. L’intervento permette di riconoscere anche a distanza l’edificio, consentendone il rafforzamento della sua identità e unicità. Giorno e notte non cambiano; l’immagine che il progetto vuole trasmettere anche al buio è indubbiamente riconoscibile poichè il fil rouge è a sua volta sottolineato da un’illuminazione studiata ad hoc. Le fasce rosse sulla facciata, sono dotate di un led al loro apice che sfuma la sua luce verso il basso, sottolineando ancor di più l’intervento; stessa cosa è stata pensata e studiata per le scale di emergenza che nella notte diventano degli elementi leggeri, quasi come delle lanterne. Anche i due ingressi principali ai vari edifici sono stati ripensati: nel primo caso l’arretramento della facciata, con un taglio geometrico e svasato, ha come obiettivo quello di voler mettere ancor più in comunicazione l’esterno con l’interno rendendo inoltre facile l’identificazione degli accessi da parte del fruitore. La parte rientrata della facciata è sottolineata nelle ore buie attraverso una fascia led semplice ed elegante che evidenzia forme, funzioni e rimarca la soglia esistente tra “in e out”.


Il secondo ingresso è pensato al negativo del primo intervento, poiché invece di un arretramento, è stato proposto un aggetto, costituito da una pensilina dalle forme geometriche forti, che essendo posta nel lato più interno della proprietà, permette facilmente di identificare l’ingresso offrendo al tempo stesso ai fruitori uno spazio esterno godibile in ogni stagione, per ripararsi dalle piogge autunnali e dalle calde giornate estive. La progettazione di questi interventi è stata meticolosa e stimolante; ci ha messi davanti alla necessità di abbinare la modellazione spaziale a una chiara immagine visiva e riconoscibile di cui il complesso aveva bisogno.

Parlaci della tua
idea

Seguici sui social

facebook1-fad-studio-architettura-roma
instagram1-fad-studio-architettura-roma
linkedin1-fad-studio-architettura-roma
pinterest1-fad-studio-architettura-roma
error: © FAD Fucine Architettura Design