fbpx

Consistenze di magenta

ArchichefNight by Towant – lo studio di architettura FAD in un piatto!


Siamo felici di essere stati selezionati da Towant Architectural Events per partecipare al concorso ArchichefNight, in cui lo chef è l’architetto. L’8 luglio in diretta sulla piattaforma ZOOM e su Facebook, insieme agli altri studi partecipanti al concorso, ai giudici, al cuoco ed al pubblico abbiamo presentato il nostro piatto con entusiasmo e allegria.


Ci è stata data la possibilità realizzare un piatto che - con i colori, le consistenze e i sapori dei suoi alimenti - potesse raccontare e descrivere lo studio, le persone che lo abitano, i progetti che realizziamo, le particolarità umane e professionali che ci contraddistinguono.
A partire dall’architetto Forniti, colonna portante e collante dell’intero studio, abbiamo creato un piatto che avesse come fil rouge il color magenta, uno dei colori presenti nel nostro logo, in tutti gli elaborati e che ci contraddistingue e ci rappresenta. Nasce così “Consistenze di magenta”: un piatto colorato, delicato ma con un carattere definito e avvolgente.
Il piatto è stato realizzato preparando, come cuore portante, un flan di barbabietola rossa adagiato sopra una crema di patate alla salvia, affiancati da delle quenelle di formaggio caprino con sopra appoggiate delle chips di barbabietola rossa. Nocciole tostate e sbriciolate e germogli di bietola rossa e alfa alfa sono andati a caratterizzare il piatto per croccantezza e colore.


Il procedimento:
Per il flan abbiamo preparato una base roux (farina, burro, latte e sale) al cui composto, una volta addensato e intepidito, siamo andati ad aggiungere le uova, il parmigiano e ovviamente le barbabietole grattugiate. Una volta preparato il tutto siamo andati ad imburrare i pirottini, li abbiamo posti in una teglia con dell’acqua e li abbiamo messi in forno a bagnomaria per 50 minuti.
Per le chips abbiamo affettato sottilmente la barbabietola e abbiamo posto i dischi sottili con sopra un filo di olio e rosmarino in forno finché non fossero diventati croccanti.
Per la crema di patate abbiamo fatto bollire dell’acqua con la salvia, successivamente rimossa, aggiunto il brodo e le patate e, una volta cotte, abbiamo frullato il tutto, pronto per l’impiattamento.


Per le quenelle al formaggio caprino abbiamo mantecato il formaggio con l’erba cipollina tagliata finemente e successivamente gli abbiamo dato la forma desiderata.
Abbiamo dunque voluto rappresentare il nostro studio pieno di contrasti: compatto come una crema di patate, dolce e morbido come un flan, croccante come le nocciole e le chips, e colorato, come la nostra creatività e il nostro ambiente.
È stata una bellissima esperienza, ora non ci resta che...mangiare!

Seguici sui social

facebook1-fad-studio-architettura-roma
instagram1-fad-studio-architettura-roma
linkedin1-fad-studio-architettura-roma
pinterest1-fad-studio-architettura-roma